Dio, Patria, Famiglia e Fondi Pubblici [3.1]

Coalition pour la Vie et la Famille: Lo statuto

Il 5 settembre 2016 a Bruxelles, Alain Escada, Stefano Pistilli e François-Xavier Peron costituirono un’associazione a scopo non lucrativo denominata Coalition pour la Vie et la Famille (CVF). Nell’articolo 1 dello statuto, consultabile pubblicamente anche attraverso la gazzetta ufficiale belga Moniteur belge, si specifica che CVF è un partito politico e che, dunque, obbedisce ai regolamenti europei sui partiti e alle leggi belghe sulle associazioni. Curiosamente, lo statuto sembra essere formalmente ricalcato su quello della Alliance for Peace and Freedom (APF), il partito europeo presieduto da Roberto Fiore. A sua volta, lo statuto di APF è – casualmente – molto simile a quello del Partito Popolare Europeo (European People’s Party – EPP). La spiegazione di queste somiglianze può essere rintracciata nelle parole di Valerio Cignetti, segretario generale del partito europeo Alliance of European National Movements (AENM) ed ex membro dell’italiano Movimento Sociale-Fiamma Tricolore (MS-FT). Chiamato in causa dai giornalisti del quotidiano francese Le Monde Jean-Baptiste Chastand e Olivier Faye in un articolo sui finanziamenti ai partiti europei di estrema destra, Cignetti ha ammesso con innocenza: “Ho semplicemente copiato gli statuti dello EPP, tutti hanno probabilmente fatto la stessa cosa in seguito”. Che cosa sia successo ai soldi dati alla AENM e alla fondazione affiliata (Identités et Traditions Européennes) è al momento un piccolo mistero, soprattutto se si considerano le accuse lanciate dai membri di MS-FT attraverso la loro pagina Facebook. Giusto per chiudere il cerchio, ricordo che la AENM fu fondata nel 2009 da Bruno Gollnish, Jean-Marie Le Pen e Nick Griffin, i quali sono oggi strettamente legati alla CVF e alla APF. Comunque sia, nell’assemblea del 5 settembre 2016, durante la quale si firmò lo statuto della Coalition pour la Vie et la Famille, Alain Escada venne nominato presidente, Stefano Pistilli segretario generale e François-Xavier Peron tesoriere. Escada e Peron sono membri del partito francese Civitas. Invece, chi è Pistilli, italiano residente a Londra?

Stefano Pistilli e UK Privilege LTD

Stefano Pistilli

Stefano Pistilli

Classe 1983, Pistilli si è formato come designer a Roma. Nel 2012, registrò ufficialmente due aziende inglesi, la Geo Discovery LTD e la UK Privilege LTD. Quest’ultima, in particolare, offriva a giovani italiani la possibilità di soggiornare per più o meno brevi periodi a Londra, vendendo corsi d’inglese e posti alloggio in famiglia o in appartamento, aiutando nella ricerca di un lavoro nel settore turistico (ma non solo), organizzando tour della città e fornendo una serie di altri servizi, come il trasporto da e per l’aeroporto. Per la precisione, UK Privilege operava già da due anni, come testimonierebbe anche un video promozionale pubblicato sulla piattaforma youtube il 26 settembre 2010. Fin dagli inizi, l’elemento di attrattiva sul quale la società puntava era la “gratuità” dei servizi di intermediazione offerti: nessun costo aggiuntivo di agenzia sarebbe stato addebitato al cliente nel totale di spesa da sostenere per l’esperienza all’estero. In un post pubblicato sulla pagina Facebook il 10 marzo 2013, UK Privilege precisò come tutto ciò fosse possibile grazie ai supporti economici versati da “enti, scuole e investitori immobiliari”. Quali fossero non è dato sapere. D’altra parte, a partire dal 2014, la società di Pistilli strinse un accordo di partenariato con la International Student Identity Card (ISIC). Per puro caso, tra i distributori della ISIC vi è il presidente della ProVita ONLUS Toni Brandi, il quale è membro del direttivo di due associazioni collegate alla carta internazionale, cioè l’omonima ISIC e la International Student Travel Confederation. Nonostante tutto ciò, nel marzo del 2014, Pistilli cedette il ruolo di amministratore unico di UK Privilege a Matteo Stella e, nell’agosto dello stesso anno, gli cedette anche l’intera sua quota societaria. Ed è qui che le cose diventano più complicate.

Stella Fascismo allegria

Dal profilo Facebook di Matteo Stella

Reti aziendali in Italia

Stella Benignetti salutano

Alessandra Benignetti (la seconda da sinistra) e Matteo Stella (il terzo da sinistra); qui la foto pubblicata su Facebook

Matteo Stella, lo abbiamo visto nell’ottava parte del dossier Di chi parliamo quando parlano di gender, è un militante di Forza Nuova che contribuì alla creazione di Notizie ProVita, il giornale della ONLUS ProVita (di cui è portavoce il figlio di Roberto Fiore, Alessandro). Già indagato per alcuni pestaggi, nel suo curriculum Stella vanta anche diversi ruoli politici all’interno del partito di Fiore: è stato dirigente di Lotta Studentesca; presidente della ONLUS Evita Peron e membro della ONLUS Solidarietà Nazionale; candidato nel 2013 come consigliere comunale di Roma (insieme alla giornalista Alessandra Benignetti) e nel 2015 come sindaco di Albano (RM). Inoltre, egli lavorò nel 2012 per la Rapida Vis SRL, azienda attualmente inattiva e il cui indirizzo della sede legale (Via Cadlolo 90 a Roma) corrisponde alla sede nazionale di Forza Nuova. Brevemente, la Rapida Vis si Rapida Vis SRLoccupava di servizi postali e della distribuzione di Notizie ProVita. Dal 2010 al 2013, socio fondatore e amministratore della Rapida Vis fu Beniamino Iannace, ex militante forzanovista ed ex co-fondatore e direttore amministrativo di Notizie ProVita. Dal 2013 a oggi, le quote societarie della Rapida Vis sono divise tra due figlie di Roberto Fiore, Carmen e Beatriz. Nel 2010, insieme a Patrizio Nicoletti (fedelissimo di Fiore dai tempi di Terza Posizione) Iannace aprì un’associazione culturale a Benevento per aiutare giovani italiani a trovare posti alloggio, corsi d’inglese e lavoro a Londra. Si chiamava New London e si appoggiava apertamente all’associazione culturale Easy London – che, com’è ormai ovvio, organizzava soggiorni a Londra. Fondata nel 1989 a Roma e più recentemente ribattezzata Londra Facile, Easy London è presieduta da sempre da Maurizio Catena, già leader degli Irriducibili (cioè gli ultras di estrema destra della Lazio). Inoltre, un figlio di Catena, Fulvio, è stato socio fondatore e amministratore dell’inglese Easy London (UK) Limited, dalla sua creazione nel 2013 fino alla estinzione nel 2016. Tanto New London di Iannace e Nicoletti, quanto Londra Facile di Catena padre e Easy London UK di Catena figlio – insieme a tanti altri siti e agenzie a essi collegati, in modo più o meno esplicito – offrono e vendono gli stessi servizi in associazione a – e per conto di – due altre società: la Londoners LTD e la gemella (non operativa) Empire Schools LTD. Socio e presidente del consiglio di amministrazione di entrambe è Davide Olla, che – come è stato sottolineato nel blog francese Droite(s) Extrême(s) – ha le chiavi del piccolo impero economico del segretario di Forza Nuova Roberto Fiore.

Network aziendali nel Regno Unito

Alloggi Easy London

Gli alloggi di Easy London e di London Orange

Londoners LTD è la società che gestisce le Empire Schools – ossia il Mapesbury College di 150-154 Walm Lane a Londra – e l’agenzia di soggiorni a Londra London Orange. A fondarla furono, nel luglio del 2005, tali Stefano Fidenzi, italiano, e Cédric Martin, francese, con Davide Olla a fare da testimone. Il mese successivo, Fidenzi dimissionò e cedette la sua quota societaria a Olla, il quale, sempre in agosto, divenne presidente del consiglio di amministrazione al posto di Martin. Olla, però, era contemporaneamente segretario del consiglio di amministrazione di un’altra società, la Euro Agency UK LTD. Estinta nel 2014, quest’ultima era legata a un’altra azienda ancora, cioè la Meeting Point Accommodations Limited, e ne condivideva sia la sede legale, sia le proprietà gestite, sia i soci, sia i dirigenti. London OrangePer farla breve, a capo della Euro Agency UK e della Meeting Point vi erano Roberto Fiore e Claudia Sessa, ultima moglie del defunto Massimo Morsello (fondatore di Forza Nuova con Fiore). Inoltre, il ruolo di garanti per la Empire Schools LTD di Olla, oltre che per la Euro Agency UK LTD e la Meeting Point Accomodations Limited di Fiore e Sessa, è stato ricoperto da Edgar e Jean Griffin, i genitori di Nick Griffin, ex leader del British National Party e vicepresidente della Alliance for Peace and Freedom (il partito europeo presieduto da Fiore). Come se non bastasse, Edgar e Jean Griffin furono anche garanti e contabili di un’ennesima società di Fiore e Sessa, cioè la CL English Language School LTD (che, a sua volta, gestiva l’omonima scuola di inglese fino allo scioglimento dell’impresa nel 2011). La Euro Agency UK LTD, invece, operava con il nome di Force 1 Agency. A cercare ciò che rimane della Force 1 in giro per il web si risale a militanti forzanovisti, tra cui, in particolare, Patrizio Nicoletti. Già militante di Terza Posizione e più volte candidato in diverse tornate elettorali nelle liste di Forza Nuova, il romano Nicoletti era a capo di un’associazione di Benevento, la New London, insieme a Beniamino Iannace. A questo punto torniamo indietro.

Pistilli di un fiore

UK Privilege LogoRiassumendo al volo: nel 2012, il segretario di Coalition pour la Vie et la Famille, Stefano Pistilli, registrò una società nel Regno Unito, la UK Privilege LTD. Questa passò di mano, nel 2014, al militante di Forza Nuova Matteo Stella. A sua volta, Stella partecipò ai lavori preparatori di Notizie ProVita, raccogliendo informazioni da pubblicare sulla futura rivista dell’attuale ONLUS ProVita, di cui è portavoce Alessandro Fiore, figlio di Roberto. Stella, poi, fu impiegato per la Rapida Vis SRL, società di servizi postali (con ufficio a Benevento e con sede legale nei locali di Forza Nuova) che distribuiva Notizie ProVita. La Rapida Vis, attualmente in mano a due figlie di Roberto Fiore (Beatriz e Carmen), era stata costituita e amministrata, fino all’aprile del 2013, dall’imprenditore Beniamino Iannace. Abbandonata la dirigenza dei servizi postali della Rapida Vis SRL, dal maggio del 2013 e fino alla costituzione della ONLUS ProVita nell’aprile del 2014, Iannace divenne presidente del consiglio di amministrazione della M.P., la cooperativa giornalistica da cui nacque originariamente Notizie ProVita. Se si guardano i collegamenti un po’ più dall’alto, inoltre, la New London – associazione gestita da Iannace e Patrizio Nicoletti – porta a ricomporre una rete aziendale creata e amministrata da Roberto Fiore a partire dagli anni Ottanta. Tout se tient, direbbero i francesi, tutto si tiene. Ora, però, mi si permettano due domande. Uno, chi e quali sono gli “enti”, le “scuole” e gli “investitori immobiliari” che permettevano a UK Privilege LTD di non addebitare spese di agenzia? Due, Pistilli ha continuato a lavorare per UK Privilege? Alla prima domanda non si hanno risposte certe, alla seconda, be’, forse un post sulla pagina Facebook dell’azienda aiuta a capire meglio. Il 1 febbraio 2015, un tale chiamato Marcello Carrisi invita volenterosi operai e manovali a contattare tale Matteo (Stella?) per lavorare a Londra. Stranamente, sul social network, Carrisi ha un solo amico: Stefano Pistilli.

[Continua qui.]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...